Skip to main content

Come inizia la trasformazione digitale nelle imprese di produzione

Come inizia la trasformazione digitale nelle imprese di produzione

Le aziende di produzione più all’avanguardia, come Siemens, che hanno raggiunto il più alto livello di maturità digitale o che sono nate come attività digitali vengono considerate “digitali per natura”. L’immagine e il comportamento corporativo di queste aziende è definito dalla loro mentalità digitale. Non si limitano a digitalizzare i punti di contatto con i clienti, ma reinventano nuovi ecosistemi e nuovi modi di coinvolgere i clienti: nuovi processi aziendali e nuovi percorsi dei clienti.

Quando un’azienda di produzione si imbarca in un processo di passaggio al digitale, di solito attraversa varie fasi. All’inizio, la digitalizzazione consiste nell’adottare soluzioni digitali e smettere di utilizzare procedure “analogiche” per massimizzare l'efficienza delle operazioni. Tuttavia, la base e i principi di riferimento rimangono quelli vecchi, basati sul business, le operazioni e la mentalità tradizionali.

Analogamente, invece di limitarsi a sviluppare progetti digitali, queste imprese hanno adottato una strategia integrata che le rende digitali al 100%.

Che cosa fa sì che un'azienda passi da “fare” le cose in modo digitale e “essere digitale”? In uno studio del 2019, Deloitte Research ha preso in considerazione 9 cambiamenti importanti che devono avvenire per passare dal “semplice” fare le cose in modo digitale all’essere realmente digitali:

https://www2.deloitte.com/us/en/insights/topics/digital-transformation/nine-big-shifts-business-of-technology.html 

  1. Migliorare l'agilità e la velocità
  2. Accorciare le distanze tra i manager il dipartimento di IT
  3. Creare innovazione ed ecosistemi naturali
  4. Concentrarsi sui talenti e sul personale del futuro
  5. Governance e finanziamento
  6. Leadership e cultura moderne
  7. Strutturare l'azienda in funzione del digitale
  8. Strutturare l'azienda in funzione dei dati
  9. Strutturare l'azienda in funzione del cloud

Il fattore umano è la chiave in un mondo di macchine e robot

L’aumento della digitalizzazione di attività e processi aziendali ha dimostrato che la dimensione umana non può essere trascurata, pena il fallimento di qualsiasi operazione. Secondo Annicken Day, esperta di leadership e digitalizzazione: “portare avanti progetti basati sull’idea che le persone siano macchine senza pensieri ed emozioni è andare in contro a un fallimento sicuro”.

Uno degli aspetti fondamentali della questione è la gestione del cambiamento. Si tratta di un vecchio problema che sta diventando ogni giorno più attuale ed urgente. La digitalizzazione di processi, l'introduzione di soluzioni digitali, i cambiamenti strategico-culturali, il passaggio a un approccio più integrato e orientato al cliente... Tutti questi fattori hanno un impatto trasformativo, così come la maggior parte dei progetti aziendali.

Tuttavia, le trasformazioni non sono determinate dalla tecnologia, ma sono definite dai nostri obiettivi e dai metodi che adoperiamo per raggiungerli. Nelle aziende di produzione, si sa che molte automatizzazioni e implementazioni – destinate a migliorare l'efficienza e la qualità del servizio clienti – non vanno a buon fine perché manca una mentalità o una cultura aziendale orientata al cliente.

Le persone devono imparare a collaborare, a concentrarsi di più sul cliente finale, a gestire il proprio tempo, ad apprendere nuove abilità e ad adattarsi al mondo digitale. Tuttavia, è vero anche il contrario: anche le tecnologie digitali dell'azienda devono essere adattate alle persone che le utilizzano. Tutto questo perché il cambiamento non è certo una passeggiata. Non lo è per nessuno, né per le aziende di produzione né per la maggior parte dei singoli individui.

La gestione del cambiamento non è un concetto nuovo, ma non viene ancora vista come parte integrante dei progetti di digitalizzazione e, soprattutto, non viene ancora utilizzata abbastanza in molti dei settori aziendali coinvolti nei progetti tecnologici. È una questione di strategia e governance.

“Essere digitale” non significa affatto disumanizzarsi, anzi: in mancanza di un profondo coinvolgimento e se non viene preso in considerazione il fattore umano a tutti i livelli, i progetti digitali sono destinati a fallire.

0721 / 96723-263
+43 1 319 15 19
+49 721 96 72 30
703-444-2500
+38 061 21 37 855
+420 241 931 544
+31 (0)85 3033 555
+421 903 717 980
+55 - 11 5054 - 5500
+852-2793-3317
+91 77559 04373
+62 (21) 293 19 366
+603-56124999
++94 76 666 9070
+66 81 6297375
+359 2 423 61 56

Contatti

Potrei ritirare il tuo consenso in qualsiasi momento inviando un'e-mail a [email protected] o [email protected] Ti assicuriamo che tratteremo queste informazioni come strettamente riservate e che saranno utilizzate solo da abas Software GmbH e dai partner abas .(Privacy)

abas Business Solutions

+39-049-7292340

Via San Crispino, 72

35129 Padova PD